Qual'è la soluzione ideale alla perdita dei denti?

Quando non siamo a nostro agio con i nostri denti possiamo anche perdere la voglia di sorridere. Questo ci causa un immediato abbassamento dell’umore e danneggia i nostri rapporti sociali.
Sorridere, al contrario, rilascia le endorfine - i neurotrasmettitori “della felicità”- che alleviano lo stress e ci aiutano a essere più sereni.
Inoltre è il gesto più naturale e spontaneo che da sempre usiamo per comunicare ed esprimere gioia. Avere un bel sorriso non è solo una questione estetica, è fondamentale per la nostra salute.

Che cos'è un impianto dentale?

Un impianto dentale è un dispositivo medico creato con materiale altamente biocompatibile, che replica ciò che in natura è rappresentato dalla radice del dente. La metodica con cui l’impianto viene inserito nell’osso e sopra il quale, successivamente, verrà posizionata la corona definitiva (dente) è definita "implantologia". 

Prima di procedere il paziente deve sottoporsi a una valutazione clinica accurata per stabilire se il posizionamento dell’impianto può rappresentare la soluzione più adeguata, e se esistono fattori che possano compromettere la capacità di guarigione dell’osso e dei tessuti molli circostanti.

Può capitare a chiunque di perdere un dente naturale, fortunatamente la scienza ha studiato soluzioni innovative e durature per sostituirlo.
La terapia implantoprotesica si evolve costantemente, garantendo sicurezza e durabilità nel tempo. La completa adesione tra la superficie dell'impianto e l'osso, viene garantita da un fenomeno biologico noto come ostointegrazione.


E' DIMOSTRATO CHE IMPIANTI BIOCOMPATIBILI POSIZIONATI MEDIANTE TECNICA MINI INVASIVA SI INTEGRANO NELL'OSSO IN MANIERA STABILE E DURATURA.

Eseguire il trattamento al più presto consente di evitare la perdita dell'osso residuo. Aspettare, significherebbe accelerare l'invecchiamento del volto.

I benefici sono molteplici:

- Miglioramento dello stile di vita
- Aspetto naturale
- Perfetto funzionamento
- Non vengono toccati i denti adiacenti
- I tessuti ossei e della gengiva vengono preservati
- Supporto sicuro della protesi

La corretta riabilitazione implantare

Il successo di una riabilitazione implanto-protesica è fortemente condizionato dall'impegno del paziente nel seguire scrupolosamente le raccomandazioni post-operatorie ricevute dal proprio dentista. Presentarsi a tutti i controlli previsti nella fase post-operatoria e seguire attentamente le indicazioni sul controllo domiciliare della placca batterica. Il cavo orale è un ambiente estremamente contaminato e centinaia di specie batteriche colonizzano quotidianamente la saliva, la lingua, le tonsille, le mucose e le superfici dentali (naturali o artificiali). 

“E anche se ogni tanto vado dal dentista per la manutenzione di base, ci vado molto meno di una volta e i miei denti sono fissi in bocca”.
Vincenzo

Per le prime settimane post-operatorie il controllo della placca batterica è affidato ad un anti-microbico utilizzo giornaliero 2/3 volte al giorno. Dopo le prime settimane di guarigione della ferita, se l'impianto è già esposto alla cavità orale, è consigliato riprendere le manovre di igiene orale meccanica mediante spazzolini con setole molto morbide (sostituiti regolarmente).

Riorganizzare i propri denti intervenendo in tempo, significa salvaguardare la salute del nostro organismo. Basti pensare quanto incide negativamente sulla qualità della nostra vita una cattiva masticazione:

  • ci impedisce di partecipare a pieno a eventi conviviali
  • limita la varietà della nostra nutrizione
  • può avere ripercussioni negative sulla qualità dei nutrienti che ingeriamo

Consigli per il post-chirurgico: Ghiaccio per il gonfiore: Per evitare il gonfiore dopo l'intervento posizionate del ghiaccio nella parte esterna della zona trattata. Antidolorifici: Seguite le istruzioni del dentista.

  • Attenzione ai riasciacqui: Non effettuare risciacqui dopo l'intervento, neanche con il colluttorio.
  • Dopo poco potete bere. Per una guarigione sicura: Quando viene usata un protesi dentale provvisoria evitate di masticare cibi duri sul lato nel quale è stata posizionata la "cappella di guarigione".
  • Non guidate : La vostra capacità di guidare può essere compromessa da farmaci e anestetici.
  • Per mangiare: aspettate che l'effetto dell'anestetico sia terminato.
  • I primi giorni dopo l'intervento evitate: cibi e bevande calde, la nicotina, il fumo, alcool, caffè, the nero e i latticini, sport e attività fisica

"Il miglior investimento che tu possa fare".

  • Utility ITS
  • Cookie Policy

ITS ITALY - Essemme Components Srl Viale del Lavoro, 14, 35010 Vigonza PD - Telefono: 049 603310

Si attesta che l’intera gamma di dispositivi medici sopra descritti è marcata CE e realizzata in conformità ai requisiti previsti dalla Direttiva 93/42/CEE attuata in Italia con DLGS. n. 46 del 24-02-97 e successive modifiche. L’azienda opera in conformità alle norme UNI EN ISO 9001.

Diritti Riservati © Essemme 2020 - P.IVA IT03932340288
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.